AREA RISERVATA

Alcune informazioni, compreso il libretto annuale CIPAINFORMA, sono riservate solo ad utenti registrati e abilitati.



In questa sezione del sito sono presenti notizie
e attualità intorno alla psicologia e alla vita sociale.


Articoli

 

  • Mi è capitato di leggere queste riflessioni di Enzo Bianchi quest’estate sotto l’ombrellone. Ho sentito che toccavano aree profondissime dell’anima, dove psiche e spirito si congiungono. Parole semplici, verità apparentemente ovvie, eppure da attingere ogni volta appena possibile, per non dimenticare. Ciò vale anche per noi analisti, a contatto quotidiano con l’umano, e per noi che ci diciamo junghiani ancor più, affini nell’essenza al nostro maestro. Sembra Enzo Bianchi rivolgersi proprio a noi quando parla “di ascolto prima che di studio … ascolto di ciò che arde inespresso nel cuore”. “Questo ascolto cordiale e partecipe aiuta a lasciar cadere le parole inutili e abitua l’orecchio a percepire voci, suoni e armonie … Sapienza è ascolto attento del non detto”. Buona lettura. 
    Daniele Rondanini

    La sottile differenza tra sapienza ed erudizione
    di Enzo Bianchi  - da Repubblica del 9 agosto 2015 dal titolo "La sottile differenza tra sapienza ed erudizione"

 

  • Ho visto il film Mediterranea di Jonas Carpignano (2015) e vorrei condividere la recensione che è stata pubblicata sulla rivista "Internazionale". Il film descrive la vita di alcuni migranti africani in Calabria e i complessi rapporti che si sono creati tra loro e la popolazione locale. Il film, girato con i veri protagonisti della storia (migranti, abitanti di Rosarno, bambini rom) rivela la grande maestria, sensibilità e profondità del giovane regista che mette in evidenza non solo le differenze ma anche le similitudini tra diverse culture. Tutti gli attori, presi dalla strada, sono bravissimi. Uno degli aspetti più interessanti è che il film ha cambiato la vita del paese e i rapporti tra le persone. Dopo una storia di guerriglie, violenze e "pulizie etniche", alcuni protagonisti di questi drammatici eventi sono stati ingaggiati a recitare loro stessi nel film. Si è così passati dal conflitto alla collaborazione. Un esempio sul quale riflettere.

    Per gentilissima concessione del regista, il film sarà proiettato anche al CIPA-Istituto di Roma all'interno del programma del convegno internazionale Analisi e attivismo: Contributi sociali e politici della psicologia Junghiana.
    Antonella Adorisio